• Sara Morandi

Antonio Milo: “Vi presento un metodo di lavoro per recitare davanti alla telecamera”

Antonio Milo, attore e docente di recitazione. Recentemente nei panni di Nicola Percuoco, nel film “Natale a casa Cupiello” con Sergio Castellitto. Attore poliedrico e dotato di tante sfaccettature. In questa intervista ci racconta della sua esperienza all’interno di “Natale a casa Cupiello”, del suo progetto di formazione “Actor’s Lab 2.0 e dei suoi prossimi progetti futuri.


INTERVISTA AD ANTONIO MILO


Antonio, e' un piacere ritrovarLa. E' stato protagonista di tante pellicole di successo. Puo' raccontarci del "Suo Nicola Percuoco" di "Natale a casa Cupiello"? Un uomo generoso e innamoratissimo della moglie.


È un uomo a suo modo generoso anche se ha messo davanti a tutto il denaro. Lui lo ostenta e crede di poter comprare tutto anche l’amore della moglie, le compra pellice gioielli, bei vestiti, un appartamento, ma si sa che non è così che funziona. È vittima di se stesso.

Oltre ad essere un attore piu' che eccellente, e' anche un docente di recitazione. Ci puoi dire qualcosa in piu' riguardo alla Sua Actor's Lab 2.0?


Actor’s Lab 2.0 è un progetto di formazione che ha come mission dare un metodo di lavoro per recitare davanti alla camera da presa. Saper gestire un primo piano, lavorare con il proprio bagaglio emotivo e saper costruire un personaggio è importante per poter affrontare questo lavoro.

I Suoi prossimi progetti lavorativi?


A breve andrà in onda su Raiuno la serie tv tratta dai romanzi di De Giovanni il commissario Ricciardi. Poi da poco ho ultimato le riprese di un film per la regia di Sergio Rubini su i Fratelli De Filippo. Poi nel prossimo futuro ci sono dei progetti, ma è prematuro parlarne.


Le foto utilizzate per questa intervista sono tratte dai profili social ufficiali di Antonio Milo, che ovviamente, ha autorizzato all’uso di queste.


Link:


https://www.facebook.com/AntonioMilo.02

https://www.instagram.com/milo_antonio68/


40 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram