• Sara Morandi

Claudia Pandolfi: “Unita”, è la parola che mi conforta” | INTERVISTA

Claudia Pandolfi, attualmente su Raiuno con la serie tv dal titolo “Gli orologi del diavolo”, a fianco di Giuseppe Fiorello, ci racconta del suo lavoro e di quanto sia importante la parola “unita” per tuti noi

INTERVISTA A CLAUDIA PANDOLFI

Carissima Claudia, inutile dire che sono una tua fan da sempre. Ti trovo sempre straordinaria in qualunque tuo progetto lavorativo. Difatti, ti seguo con piacere sulla tua pagina Instagram. Vorrei che tu mi riassumessi, in poche parole, la tua esperienza in un'altra serie di successo come "Gli orologi del diavolo".

Grazie, sei gentile a confessare di essermi affezionata... Mi fa molto piacere. Ogni set a suo modo, è speciale. Lo è stato anche quello de "Gli Orologi del Diavolo", soprattutto perché fu l'ultimo set prima della pandemia, per questo il ricordo è ancor più potente: complici i luoghi (la meravigliosa puglia) e la storia intensa, mi è rimasta addosso una delicata sensazione di leggerezza e libertà. E Giuseppe Fiorello è un compagno di lavoro impeccabile.

Claudia, come ti prepari e/o lavori, sui personaggi che devi interpretare?

Di solito sul copione c'è tutto quello di cui ho bisogno per lavorare sul personaggio, ma spesso mi diverto ad approfondire la sua conoscenza: a volte arrivo ad immaginare quale musica ascolta o che gusti ha a tavola, solo per cogliere ulteriori sfumature del suo carattere. Ma, su tutto, vale la parola del regista: le sue indicazioni sono fondamentali.




Da attrice, una parola di coraggio, per il settore dello spettacolo fortemente colpito da questa pandemia ...

La parola che in questi mesi mi ha sostenuto, dato conforto, e scaldato di più il cuore è "unita".

Il momento di difficoltà che stiamo vivendo, ha permesso finalmente alle attrici ed agli attori italiani di unirsi in un'associazione di categoria che tuteli la dignità professionale di tutti. In pochi mesi ci siamo trovati, ci siamo confrontati, abbiamo intrapreso una strada di condivisione mai percorsa, siamo diventati sempre più numerosi ed è stata fondata "Unita": Unione Nazionale Interpreti del Teatro e Audiovisivo

Uno strumento di protezione, per il riconoscimento dei diritti, per un dialogo efficace con le istituzioni. Insomma, una "casa" per rappresentare unitariamente gli interessi della nostra categoria. Non era mai successo, ed era necessario.

Ci sono progetti prossimi lavorativi che puoi anticiparci?

Ho terminato le riprese di due progetti: un film prodotto dalla Lotus per Netflix diretto da Roberto Capucci "Per tutta la vita", un film diretto da Paolo Costella, sempre prodotto dalla Lotus. Sono attualmente impegnata nelle riprese di una serie molto bella per la Rai, prodotta dalla Indigo e diretta da Gianluca Tavarelli.

Instagram Claudia Pandolfi:

https://www.instagram.com/missipanda

Ringraziamo per la preziosa collaborazione Federica Di Stolfo




106 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram