• Sara Morandi

Cristiana, figlia di Bud Spencer: “Il mio libro per comunicare con lui | INTERVISTA

Cristiana Pedersoli, figlia del mitico Bud Spencer, ha dedicato a questo “gigante” di bonta’ e di simpatia un diario di ricordi, di amore, di stima. Scrivere il libro “Bud. Un gigante per papa’”, e’ uno strumento per comunicare con lui. Il suo piu’ grande successo? “Il modo con cui ha vissuto la vita …”


INTERVISTA A CRISTIANA PEDERSOLI


Gentile Cristiana, grazie per aver accettato la mia intervista, e' davvero un grande onore. Com'e' nata la decisione di scrivere un libro dedicato al Suo mitico papa'?


Scrivere questo libro su mio padre nasce dalla necessità di voler mettere per iscritto dei ricordi e dei momenti intimi passati con lui. Sentivo il bisogno di scrivere una sorta di diario, forse un ultimo atto d'amore per cercare di comunicare con lui ancora una volta. In seguito il mio manoscritto è piaciuto agli editori tedeschi e Ungheresi ed infine a quello italiano Giunti, che hanno deciso di editarlo, ora sono molto felice di averlo realizzato.


Cristiana, che cosa ha ereditato da Suo papa'? A livello caratteriale, ad esempio. Ricordiamo di cuore la Sua simpatia ed immensa bonta'.


Papà diceva sempre che io e lui ci somigliavamo molto, in effetti ci capivamo subito ed avevamo la stessa visione della vita e ci piaceva godercela. Lui aveva anche una filosofia di vita: quella del "Futtetenne" che io ancora non riesco a fare mia - ma ci sto provando - e spero di riuscirci. Si tratta di vivere la vita con maggiore leggerezza cercando di non farci rovinare la quotidianità da problemi che hanno poca importanza.

Poi siamo tutti e due molto pigri ma quando ci mettiamo in testa qualcosa la portiamo a termine a qualsiasi costo. E' vero papà era un uomo molto buono ed in linea di massima lo sono anche io.

Personalmente sto leggendo il libro e lo trovo fantastico. Perche' consiglierebbe al pubblico di leggerlo?


Consiglierei questo libro soprattutto per cercare di capire il senso della vita, papà lo aveva capito. Viveva con entusiasmo e curiosità ogni attimo, cercando di trasformare in positivo anche quello che non lo era. Bud era un grande sognatore che ha vissuto per realizzare i suoi sogni, l'insegnamento è quello di non fermarsi, di non piangersi addosso e di cercare di superare sempre i propri limiti. Il suo successo più grande è sicuramente il modo con il quale ha vissuto la sua vita.





  • Facebook
  • Instagram
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now