• Sara Morandi

Daniele Falleri riceve il Premio Crocitti: "Lo dedico a mio padre che racchiude anche mia madre"

Daniele Falleri ha ricevuto il "Premio Vincenzo Crocitti International" come regista e sceneggiatore in carriera

Daniele Falleri riceve il Premio Crocitti: "Lo dedico a mio padre che racchiude anche mia madre"

INTERVISTA A DANIELE FALLERI


Maestro Falleri, grazie per la disponibilità. Perché crede di essere stato premiato dalla Commissione del "Premio Vincenzo Crocitti International"?


Forse a questa domanda potrebbero rispondere in maniera più esaustiva gli ideatori del Premio (Francesco Fiumarella in primis). Ma azzardo una risposta interpretando la motivazione che mi è stata consegnata dove si specifica che è un Premio alla Carriera. Quindi non un riconoscimento per un progetto specifico, ma per un percorso artistico nella sua totalità. Ho collaborato a circa venti serie televisive e ad altrettanti spettacoli teatrali che ho scritto e diretto e che hanno superato i confini del nostro Paese conquistando anche i palcoscenici londinesi. Credo quindi che la Commissione del Premio Crocitti abbia riconosciuto la sincerità e la passione con cui ho mosso tutti i miei passi cercando di non inciampare e soprattutto di non perdere mai di vista me stesso, le mie origini ed i miei sogni. In questa ottica interpreto anche la specifica ‘alla Carriera’ non come il riconoscimento ad un percorso concluso, ma piuttosto come uno stimolo a fare sempre meglio. Perfettamente in linea con il mio motto: ‘the best has yet to come’, il meglio deve ancora venire.

A chi dedichera' questo premio e chi vuole ringraziare?


Dedico questo Premio a mio padre che racchiude in sé anche l’essenza di mia madre e al loro più grande insegnamento: l’amore incondizionato. Che mi ha permesso di essere quello che sono, di avere al mio fianco una persona che amo, di fare con passione tutto ciò che faccio. E non per ultimo, lo dedico a tutti coloro che hanno un sogno e che hanno il coraggio di provare a realizzarlo, come i miei studenti dell’Accademia di Cinema Action Academy.

Una parola per questo straordinario attore: ha mai avuto modo di conoscerlo o di lavorare con lui?


Vincenzo Crocitti per me non è solo un attore, è un amico, una figura familiare che ha preso parte del mio quotidiano per molti anni fino alla sua scomparsa. Ci siamo conosciuti sul set di una serie Tv (Carabinieri) nel 2001 e abbiamo lavorato fianco a fianco per anni. Condividendo lunghissimi momenti privati in cui ci raccontavamo senza freni sicuri di non essere giudicati, ma semplicemente ascoltati. Vincenzo è stato una presenza costante e ancora oggi mi mancano la sua ironia, la sua generosità, il suo affrontare la vita con disarmante sincerità.


Link:

https://premiovincenzocrocitti.com/

https://www.facebook.com/premio.vincenzocrocitti

https://www.instagram.com/premiovincenzocrocittiofficial/

https://www.instagram.com/danielefalleri/

https://www.facebook.com/daniele.falleri




240 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram