• Sara Morandi

Daniele Fortunato: un papà, cantautore, insegnante e studente che non smette mai di imparare

Daniele Fortunato è papà, cantautore, insegnante e studente che sa che più si cresce, più si ha da imparare.

Anche lui intrappolato in questo momento storico senza precedenti, non si lascia travolgere dallo sconforto e aspetta tempi migliori per dare vita a nuove canzoni.

Ho letto sul Suo profilo Instagram le Sue "parti" sociali: papa', cantautore, insegnante e studente. Ci dice, qualcosa in più per ogni Suo ruolo che Le appartiene?


Difficile racchiudere la propria vita e incastonarla nelle parole, ma ognuna di queste dimensioni occupa in maniera centrale la mia vita. La più recente è quella di genitore, ho due bimbi piccoli, e nessuna riflessione può rendere l'idea del perché tra le altre, sia la più importante, avvolgente e infinita. La dimensione "cantautorale" mi accompagna invece da tanto tempo, da quando scrivevo testi tra i banchi di scuola, tra speranze e disillusioni delle prime band, fino ad arrivare a momenti gratificanti e non, ma sicuramente consapevoli e di "mestiere". La forma canzone è per me un rifugio, una casa che mi porto dietro, a prescindere dalle direzioni che il destino mi riserva. Anche il ruolo di insegnante arriva da lontano. Dai primi tirocini all'Istituto magistrale. Sono un maestro elementare perché ho scelto di esserlo. Dall'esterno posso osservare le fasi attraversate per arrivarci: i percorsi di studi, le supplenze e i concorsi. Ma è all'interno che trovo il motivo. L'attitudine entusiasta del saper "vivere" con i bambini. Senza di quella fai solo didattica. E la differenza si sente. La dimensione di "studente" racchiude le altre tre, ma anche tutte le possibili identità che nella vita ho indossato. Più cresci, e più ti rendi conto di quante cose ci siano ancora da imparare, da correggere...e da ripassare!

Daniele Fortunato: un papà, cantautore, insegnante e studente che non  smette mai di imparare | BySaraMorandi
Daniele Fortunato: un papà, cantautore, insegnante e studente che non smette mai di imparare | BySaraMorandi

Com'è stata l'esperienza di registrare un live in riva al mare? È una fonte d'ispirazione?


Vivo da alcuni anni in una città di mare, e molte delle suggestioni del mio ultimo disco hanno assorbito il valore simbolico del suo movimento incessante. Nella condizione di limbo dell'estate trascorsa, ho fatto in tempo a presentare, voce e chitarra acustica, l'album "Quel filo sottile" proprio in riva al mare, registrando il concerto per "Ticket to ride", una trasmissione di Raiplay Radio. Le onde, i piedi sulla sabbia, i gabbiani, i chiaroscuri del tramonto. Poche persone, ma attente. È un quadro che mi fa star bene e che mi piace rivedere nella mente.

Daniele Fortunato: un papà, cantautore, insegnante e studente che non  smette mai di imparare | BySaraMorandi
Daniele Fortunato: un papà, cantautore, insegnante e studente che non smette mai di imparare | BySaraMorandi

Ci sono futuri progetti e/o news professionali che può anticiparci?


È un periodo storico in cui è estremamente difficile (per alcuni contesti impossibile) programmare qualsiasi cosa. La narrazione del mio ultimo lavoro però è ancora in corso, e il progetto alle porte e quello, quando ci saranno le condizioni adatte, di proseguirne la presentazione dal vivo. Nel frattempo scrivo, suono, provo, cancello, riscrivo. E aspetto il momento giusto, per dar vita a nuove canzoni.

Daniele Fortunato: un papà, cantautore, insegnante e studente che non  smette mai di imparare | BySaraMorandi
Daniele Fortunato: un papà, cantautore, insegnante e studente che non smette mai di imparare | BySaraMorandi


42 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram