• Sara Morandi

Desirée Noferini a fianco di Vanessa Incontrada nella serie "Fosca Innocenti" | INTERVISTA E FOTO

Intervista con Desirée Noferini, attrice semplicemente talentuosa e con una bellezza elegante ma contemporaneamente mozzafiato. Un'intervista che ha toccato alcune tappe della carriera di Desirée: dalla sua esperienza di "Miss Toscana" (anche in finale, nelle prime 20 a Miss Italia) al suo personaggio di Lisa Conterno, nella seguitissima soap targata RAI , "Il paradiso delle signore". Fra i suoi prossimi progetti, spicca il ruolo della poliziotta Giulia De Falco, all'interno della serie "Fosca Innocenti", a fianco di Vanessa Incontrada

Credit by Andrea Ciccale'

INTERVISTA CON DESIREE NOFERINI


Cara Desirée, è un piacere parlare con te, oltre ad intervistare un’attrice bravissima, sto intervistando una mia conterranea, essendo tu di Bagno a Ripoli. Tu sei stata Miss Toscana nel 2005 e tra le 20 finaliste di Miss Italia. Che ricordi hai di questa esperienza?


Ciao Sara, intanto grazie della chiacchierata ed è un grande piacere anche per me!

Fin da bambina non mi sono mai persa il concorso di Miss Italia. Guardavo le Miss e mi sembravano delle principesse e sognavo un giorno di partecipare anch’io per vincere le coroncina! Pensa, che poi fu mia sorella maggiore insieme a delle sue amiche ad iscrivermi al concorso e il ricordo di quell’esperienza è bello soprattutto per il periodo precedente alle serate finali di Salsomaggiore, perché durante quell’estate la mia famiglia mi ha accompagnato per tutta la Toscana a fare le preselezioni nei vari paesini e per noi era un piacere passare del tempo insieme e allo stesso tempo avere l’occasione di conoscere luoghi della nostra terra che non avevamo ancora mai esplorato!


Nel 2019 sei entrata nel cast della soap de “Il Paradiso delle signore” nella parte di Lisa Conterno. Che cosa ci puoi dire sul tuo personaggio? Quale chiave di lettura hai usato per interpretarlo?


Lisa Conterno, un personaggio misterioso ed enigmatico, che dietro a bugie e sotterfugi, nasconde un dolore che viene da un passato che non ha scelto di vivere. Io l’ho trovato un personaggio apparentemente sicuro di sé, ma che per esserlo deve indossare una maschera e quando questa maschera crolla, perché troppo pesante da sostenere, esce fuori la verità che può fare molto male, ma che è anche necessaria. Penso che in fondo Lisa sia una bambina, che non ha mai avuto la possibilità di vivere la sua infanzia e la sua vita liberamente e che è soltanto in cerca di qualcuno che la ami.

Credit by Andrea Ciccale'

Ci sono news professionali che puoi anticiparci?


Fino a fine luglio sarò sul set di “Fosca Innocenti”, serie tv prodotta da Banijay Studios Italy per Mediaset. È una commedia ambientata ad Arezzo, nella nostra bellissima Toscana che racconta un commissariato tutto al femminile.

Il mio ruolo è quello di Giulia De Falco, una poliziotta dinamica, coraggiosa e sempre pronta a scendere in campo al fianco di Vanessa Incontrada per risolvere le indagini. Un ruolo diverso per me, in cui potrò finalmente parlare con il mio accento toscano. Mi sono innamorata di questo ruolo e spero che possa piacere anche a voi!


Desirée, qual è la cosa più difficile che deve imparare un attore nella sua carriera?


È difficile dirlo, perché credo che ogni percorso sia soggettivo, ma sicuramente a parte la tecnica, penso che a un attore non possano mancare la curiosità, la passione e l’empatia. E bisogna anche essere aperti al cambiamento e al farsi plasmare. Poi ci sono le attese, ecco... bisogna imparare a gestirle! Ci vuole tempo e ogni esperienza ci insegna qualcosa, specialmente quelle negative, in cui magari non ci sentiamo apprezzati o valorizzati.

È dalle delusioni che si imparano tante cose...


Se dovessi interpretare “Via col vento” e tu fossi una moderna Rossella O'Hara, chi vorresti come Rhett Butler?


Mi accontenterei di Brad Pitt!


Link:


https://www.instagram.com/desireenoferini/


FOR LIVE BOOKING:


booking@themaclive.it

Credit by Andrea Ciccale'

62 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram