• Sara Morandi

Enrico Chirico, attore e doppiatore: “Prima di sentirmi attore, sono stato uno spettatore fortunato”

Quattro chiacchiere con il bravissimo Enrico Chirico, attore e doppiatore.

In questa intervista, ci ha raccontato che prima di diventare un eccellente artista, e’ stato uno spettatore fortunato di spettacoli tenuti da geni dello spettacolo come: Giorgio Gaber, Carmelo Bene, Paolo Poli, Gigi Proietti. Il doppiaggio e’ estato, per Enrico Chirico, una piacevole scoperta, un’affascinante specializzazione del mestiere dell’attore


INTERVISTA AD ENRICO CHIRICO


Gentile Enrico, e' davvero un piacere parlare con Lei. Quando e come ha capito che il doppiatore sarebbe stato il suo mestiere?

Più o meno quando ho realizzato che con il teatro non sarei riuscito a sopravvivere, perché nutrivo molto la testa, ma non abbastanza la pancia, però il teatro è stato il mio primo amore. Forse anche perché mia madre era una grande appassionata e da quando sono nato fino ai quattordici anni mi ha sempre portato con lei. Ricordo grandi dormite in platea, quando ero troppo piccolo, ma ricordo anche spettacoli di artisti straordinari come Giorgio Gaber, Carmelo Bene, Paolo Poli, Gigi Proietti e tanti altri. Prima di sentirmi attore sono stato sicuramente uno spettatore fortunato. Per rispondere alla sua domanda, dopo varie esperienze in teatro e qualche piccolo ruolo al cinema, poco prima dei trent'anni mi sono affacciato nelle sale di doppiaggio, ho cominciato ad assistere e poi piano piano ho iniziato a lavorare. Il lavoro di doppiatore è stata una piacevole scoperta, un’affascinante specializzazione del mestiere di attore, che mi sta dando molte soddisfazioni, ma quando posso e ne ho l'opportunità torno comunque molto volentieri su un set o su un palcoscenico. A dire la verità non vedo l’ora! I set cinematografici e televisivi hanno ripreso lentamente a lavorare, ma i teatri e i cinema sono ancora chiusi, speriamo che si torni presto ad una normalità.

Qual e' l'attore o attori che, fino ad oggi, Le ha dato più' soddisfazione doppiare o con sui si sente più' vicino?

Sono due gli attori che sicuramente mi hanno regalato più soddisfazioni, uno è Jon Favreau, che interpreta Mr. Happy nella saga Marvel di Iron Man e di Spider-Man, mentre l'altro è Birand Tunca, attore turco che interpreta Emre nella serie-tv DayDreamer che sta andando in onda su Canale5 con grande successo. Difficile dire a quale dei due mi sento più vicino; seppur molto diversi tra loro, hanno ciascuno delle caratteristiche, degli atteggiamenti, in cui certamente posso riconoscermi.

Enrico Chirico, attore e doppiatore: “Prima di sentirmi attore, sono stato uno spettatore fortunato”

Le e' mai capitato di conoscere qualche attore che ha doppiato e ci sono news per quanto riguarda i Suoi prossimi lavori?

Purtroppo finora non ho mai incontrato un attore a cui ho prestato la voce, ma spero che prima o poi accada, immagino sia emozionante.


Link:


https://www.facebook.com/enrico.chirico.1

https://www.instagram.com/enricochirico1974/


Enrico Chirico, attore e doppiatore: “Prima di sentirmi attore, sono stato uno spettatore fortunato”

  • Facebook
  • Instagram