• Sara Morandi

Giancarlo Magalli: ““La Corrida” di Corrado? Certo che mi piacerebbe presentarla” | INTERVISTA

Inizialmente, la mia intenzione era quella di recensire un grande personaggio come Giancarlo Magalli, ma poi mi sono chiesta: “Perche’ scrivere qualcosa (per quanto il mio proposito sarebbe stato un puro omaggio ad un grande artista) se ho avuto il piacere di intervistarlo? Il tutto si e’ materializzato dopo una mia semplice richiesta, senza nessun tipo di speranza alle spalle. Quindi, una piacevole ed inaspettata sorpresa. Giancarlo Magalli non ha bisogno di tante presentazioni: conduttore, attore, autore, sceneggiatore e doppiatore. Attualmente, impegnato alla guida del suo storico programma “I fatti vostri”, ci racconta che l’entusiasmo e’ il vero motore che lo guida nel suo cammino professionale, la sua idea riguardo ai nuovi prodotti televisivi - come i reality e i talent show - ed infine de “La Corrida”: programma memorabile del mitico Corrado che presenterebbe molto volentieri.


INTERVISTA A GIANCARLO MAGALLI


Gentile Dott. Magalli, e' davvero un onore poter intervistare un pezzo di storia della televisione italiana. Lei è' un conduttore, un autore, un attore, un doppiatore e uno sceneggiatore d'eccellenza. Ho avuto, recentemente, il piacere di ascoltarLa come voce narrante ne "Il collegio" su Raidue. Lei riesce a distinguersi sempre per il Suo inestinguibile entusiasmo. Come riesce a coniugare questo Suo stato d'animo verso il pubblico dopo tanti anni di lavoro? E' anche per questo che il Suo fedele pubblico, continua ad apprezzarLa per "I fatti vostri"?


Il problema lo vedo al contrario: non trovo strano avere ancora entusiasmo dopo tanti anni di lavoro, ma troverei strano essere riuscito a lavorare tanti anni se non avessi avuto sempre entusiasmo. L’entusiasmo è il carburante che ci fa andare avanti, che dà un senso agli sforzi da affrontare, alle fatiche da superare, alle delusioni da ignorare. Senza entusiasmo il lavoro è fatica e faticare per più di quarant’anni, come nel mio caso, non sarebbe stato sostenibile.

Giancarlo Magalli: ““La Corrida” di Corrado? Certo che mi piacerebbe presentarla” | INTERVISTA

Da autore e sceneggiatore, cosa pensa degli attuali format televisivi? Come ad esempio i talent show? Pensa che i talent show, abbiano in qualche modo reso una visuale più immediata e semplice, per sfondare nel mondo dello spettacolo?


Va fatta una sostanziale distinzione tra talent show e reality show, entrambi generi che affollano le programmazioni soprattutto delle TV commerciali. I talent sono programmi che, come dice il nome, cercano nuovi talenti ed i talenti sono sempre i benvenuti, soprattutto se sono bravi. Certo, più talent si fanno più saranno i concorrenti di cui si avrà bisogno e i veramente bravi saranno, in percentuale, sempre molto pochi. Altro discorso per i reality, che nascono con un intento antropologico, ma che alla fine diventano dei teatrini dove concorrenti selezionati più per il loro apparire che per il loro essere, cercano di mettersi in mostra con qualunque mezzo in cerca di un’effimera notorietà da monetizzare. Non sono un buon esempio per i ragazzi che li guardano, che assimilano il concetto che basta andare in TV per diventare famosi anche senza sapere fare niente. Personalmente non li amo, non li guardo e sono felice che la rai abbia scelto di non produrne.

Giancarlo Magalli: ““La Corrida” di Corrado? Certo che mi piacerebbe presentarla” | INTERVISTA
Giancarlo Magalli: ““La Corrida” di Corrado? Certo che mi piacerebbe presentarla” | INTERVISTA

Dott. Magalli, Le hanno mai proposto di condurre "La Corrida"? Credo che Gerry Scotti sia stato formidabile ma avrei visto bene anche Lei, al timone di questo storico programma.


Ero un ammiratore di Corrado e da ragazzo presi anche parte alla realizzazione del numero zero della Corrida radiofonica in via Asiago. Con Corrado improvvisammo tutto e venne fuori un momento di grande divertimento. Certo che mi piacerebbe presentarla, ma la proprietà del progetto è della signora Marina Donato, vedova di Corrado, che cede i diritti del programma solo se i previsti conduttori sono di suo gradimento ed evidentemente ce ne sono altri che lo sono più di me. Me ne dispiaccio ma rispetto le sue scelte.

Può anticiparci nuovi progetti lavorativi all'orizzonte?


Fermo restando che un quiz o un game show mi piacerebbero molto, credo che mi aspetti ancora un anno di Fatti Vostri, dopo di che, andando io per i 74 anni, credo che l’impegno maggiore sarà quello di arrivare a 75, sempre con lo stesso entusiasmo però …!


Link:

https://www.facebook.com/giancarlo.magalli.5

https://www.instagram.com/magallinobellino/




  • Facebook
  • Instagram