• Angela Pensabene

Giorgia Trasselli vince il Premio Vincenzo Crocitti International: Lo dedico a mio figlio e famiglia

Giorgia Trasselli: Il premio Vincenzo Crocitti International, penso mi sia stato assegnato per la grande gioia che ha dato Casa Vianello e per l’onestà recitative con cui ho trattato questa materia e per il rispetto dovuto al pubblico e ai colleghi.


D. Cara Giorgia Intanto grazie per la disponibilità. Perché credi di essere stata premiata dalla commissione del premio Vincenzo Crocitti International?


R. Il motivo è difficile dirlo da me, non saprei quale può essere la ragione. Penso sia stato un omaggio e un premio per tutto quello che ho fatto finora, magari gli organizzatori sono molto sensibili, rispetto diciamo all'atteggiamento che ognuno di noi ha nei confronti dello spettacolo, del teatro e del cinema, nonché del modo di lavorare. Allora io penso che questo premio mi sarà stato assegnato per la grande gioia che ha dato e ha avuto Casa Vianello, penso insomma in tutti questi anni anche per il teatro, per il mio modo di rapportarmi con il lavoro. Spero di dire la cosa giusta, penso anche per il mio modo onesto nei confronti della materia, dopo tutto noi ci rivolgiamo al pubblico e senza di esso noi non esisteremmo. Per cui mi auguro che il mio rapportarmi sia corretto anche nei confronti del pubblico, che sia onesto anche con i colleghi. Infatti non ci dobbiamo dimenticare che lavoriamo in team e più che mai il nostro è un lavoro di squadra. Certo, leggo che siamo tutti molto narcisisti egoisti, ma ho sempre pensato che c’è modo e modo di affrontare il proprio ego, di saperlo superare e di mettere dei paletti a beneficio del prodotto finale, ovvero del film, dello spettacolo o della fiction. Mi auguro e penso che il premio mi sia stato dato per questi motivi che ho elencato.


D. A chi dedicherà questo premio e chi vorrebbe ringraziare?


R. Lo vorrei dedicare sicuramente alla mia famiglia, anche se non ci sono più i miei genitori. A mio figlio, al mio ex marito perché sono stati i miei amici, perché quando si hanno di queste belle sorprese, di questi premi e riconoscimenti, che siano alla carriera o per uno spettacolo in particolare, molto di quello che noi siamo, presumo è perché accanto a noi c'è chi ci sostiene e ci ama e ci accoglie col proprio calore e sostegno in questo mestiere difficile. Quanti momenti sono bui, c’è tanta luce in questo ambiente ma anche tanto buio, nel senso delle difficoltà. Vede anche adesso lo stare così attaccati al telefono, Ora basta!

Grazie a Dio ci sono i riconoscimenti, Però se non c’è il sostegno della famiglia e degli amici è tutto più difficile e solitario. Ecco io desidero dedicarlo ai miei affetti.

In particolare vorrei ringraziare i miei maestri Innanzitutto diciamo che ringrazio infinitamente Francesco Fiumarella, lo staff organizzativo del premio che mi ha voluto onorare assegnandomelo. Li ringrazio infinitamente. Poi diciamo nello specifico, per la mia vita professionale, ringrazio i miei maestri Giancarlo Sammartano, Luciano Melchionna con il quale sto condividendo 20 anni di lavoro in teatro, ringrazio Giancarlo Sbragia, ringrazio Jacqueline Koch e Beatrice Bracco collega e sostenitrice con cui abbiamo collaborato tanto e tanti altri che adesso per l’emozione non riesco a pensare. Insomma ringrazio proprio tutti i miei maestri meravigliosi che ho avuto. Li ringrazio davvero molto.


D. Una parola per questo straordinario attore: ha mai avuto modo di conoscerlo o di lavorare con lui?


R. Purtroppo non l’ho mai conosciuto personalmente ma non potrò mai dimenticare che, molti anni fa andai a vedere al cinema, si trattava di un Cineforum, il film Un Borghese piccolo piccolo, l’ho anche visto in altri lavori al cinema e in teatro, ma quando vidi quel film dissi fra me e me: “Quest’attore è un genio!”C’era Alberto Sordi, d’accordo ma la grandezza e la bravura di Vincenzo non è stata offuscata dalla presenza di Sordi. Crocitti ha creato un personaggio in quella circostanza direi meraviglioso. Poi le persone che lo hanno conosciuto e gli sono stati accanto, dicono che fosse una persona di grande cuore e di grande anima; io ritengo che questo per un artista sia fondamentale. Mi onora di più ricevere un premio intitolato a questa grande personalità, proprio per tutto ciò che lui è stato.


https://premiovincenzocrocitti.com/

https://www.facebook.com/premio.vincenzocrocitti

https://www.instagram.com/premiovincenzocrocittiofficial/

https://www.facebook.com/giorgia.trasselli

https://www.instagram.com/giorgia_trasselli/

Giorgia Trasselli vince il Premio Vincenzo Crocitti International: Lo dedico a mio figlio e famiglia

  • Facebook
  • Instagram