• Sara Morandi

“Io, una giudice popolare al maxiprocesso”, Maddalena Cucchiara: “Ho rivissuto emozioni forti”

Maddalena Cucchiara, e’ stata realmente una giudice popolare che ha preso parte al maxiprocesso contro la mafia (che ebbe inizio a Palermo il 10 febbraio 1986 per concludersi il 20 gennaio del 1992) e che ha ispirato il recente docufilm della Rai, dal titolo: “Io, una giudice popolare al mxiprocesso” con Donatella Finocchiaro, Nino Frassica, Francesco Foti e Manuela Ventura.

In questa intervista, la Sig.ra Cucchiara, ci ha raccontato che aver visto il film, e’ stato come un tuffo nel passato, procurandole emozioni “forti”. Di tanto in tanto, rilegge le agende che teneva come strumento prezioso durante il processo per tenere viva la memoria e, si augura, che i giovani di oggi si avvicino sempre di piu’ alla legalita’, allontandosi da quel tipo di societa’ che e’ stata descritta in televisione e che ricalca purtroppo una realta’.

“Io, una giudice popolare al maxiprocesso”, Maddalena Cucchiara: “Ho rivissuto emozioni forti”

INTERVISTA A MADDALENA CUCCHIARA


Cara Maddalena, recentemente e' andato in onda il docufilm "Io, una giudice popolare al maxiprocesso", con Nino Frassica e Donatella Finocchiaro. In alcune parti della pellicola, sono state inserite parti reali dei processo ed interviste di alcune di voi che, sono state appunto, giudici al processo. Com'e' stata raccontare e rivivere questa esperienza attraverso gli schermi?


E' stato come fare un tuffo indietro nel passato. Rivedere certe scene, tutti i membri della corte, alcuni dei quali non sono più fra noi, mi ha procurato forti emozioni.



Tornasse indietro, rifarebbe la giudice al maxiprocesso? Se si, perche'?

Non avrei alcun dubbio, penso di aver reso un buon servizio alla società.


L'agenda dove appuntava le Sue riflessioni riguardo al processo, la legge abitualmente o e' segretamente custodita?

Di tanto in tanto riprendo le mie due agende e le rileggo per mantenere viva la memoria di quel periodo, un periodo che credo nessuno dovrebbe dimenticare


C'e' un appello che vorrebbe rivolgere ai giovani di oggi?


Spero che il docufilm sia servito, a tanti ragazzi e ragazze, che all'epoca non erano ancora nati, o erano troppo piccoli per ricordare le atrocità commesse dalla mafia. Mi auguro che la presa di coscienza possa tenerli lontani da questo tipo di società e avvicinarli alla legalità.






Link:


https://www.raiplay.it/programmi/iounagiudicepopolarealmaxiprocesso


  • Facebook
  • Instagram