"Premio Crocitti", Piero Gurrieri: "Lo dedico a mio Padre. Spero che gli arrivi questa notizia"

Fra i premiati dell'ultima edizione del "Premio Vincenzo Crocitti International" - 2021- anche Piero Gurrieri che ha vinto il premio come attore emergente.

Fra i premiati dell'ultima edizione del "Premio Vincenzo Crocitti International" - 2021- anche Piero Gurrieri che ha vinto il premio come attore emergente.

INTERVISTA A PIERO GURRIERI


Carissimo Piero, ben ritrovato sul blog. Che emozione hai provato nel ricevere il prestigioso "Premio Vincenzo Crocitti International"?


Avevo sentito parlare del "Premio Vincenzo Crocitti International" e così, ho iniziato a seguire Francesco Fiumarella nelle dirette social dove conversava con gli artisti per capire quali erano i suoi punti di vista sul mondo dello spettacolo e anche sul premio. Niente da fare: rimanevo scettico, io che non ho mai vinto alcun premio attoriale , neanche nelle rassegne, figuriamoci vincere un premio di questa portata. Così è nata in me una sorta di curiosità, mi son chiesto perché non provare a partecipare? davvero chi collabora con il premio (lo staff) si mette li a leggere le centinaia di mail che arrivano da tutta Italia e fare una giusta selezione?. Dopo aver mandato il tutto, ero convinto al 100% che non mi sarebbe arrivata nessuna risposta. Una sera di novembre, conversavo con mia madre, suono della notifica al cell. , icona della mail: premio Crociati International. Preso dal panico, leggo tutto molto in fretta, mi rivolgo a mia madre dicendo: ho vinto, ho vinto il premio e altre parole a caso poiché ero particolarmente emozionato. Un mix di emozioni che andavano dal pianto alla risata. Dopo qualche minuto la telefonata di Francesco con la conferma di quanto ricevuto. Ringraziarlo è stato il minimo. Aver vinto mi ha dato una spinta ad avere più fiducia in me stesso e continuare questo percorso da attore. Sono la prova vivente che stiamo parlando di un premio meritocratico, dove non c'è alcuna raccomandazione dietro o altro. Francesco, a mio parere è una persona che guarda ben oltre. Mi chiedo tutt’ora se davvero me lo sia meritato. Nell’edizione 2021 ci sono altrettanto nomi importanti che stimo e ammiro. Magari riuscissi ad avere una carriera come loro. Il premio Vincenzo Crocitti porta bene.


Puoi dedicare una parola al grande Vincenzo Crocitti?

Sono nato negli anni '80. In quel periodo Vincenzo Crocitti era nel pieno della sua attività cinematografica. Eravamo nel bel mezzo della commedia all'italiana. Basta leggere la sua filmografia e capire la fortuna che ha avuto lui nel vivere quegli anni importanti per il nostro cinema, e gli attori e registi con cui ha lavorato. Tanti piccoli ruoli in diversi film con il suo fare comico , il viso da caratterista che lo faceva mettere in risalto. Una carriera lunga , e se non fosse stata per la prematura scomparsa, ci avrebbe regalato altre belle emozioni.

A chi dedichi questo premio e perché?


Sono tante le persone che mi sono state vicine in questi anni di attività teatrale e spero di arricchire di più quella cinematografica. Lo dedico a mio Padre, che veniva a teatro anche nelle repliche come sostegno. Spero che da qualche parte nell’universo gli sia arrivata questa notizia. A Tutta la mia famiglia. In particolare lo dedico alla persona che ha creduto in me sin dall'inizio, da quando risposi ad un annuncio su un giornale dove cercavano " aspiranti attori" per formare una compagnia teatrale. Lui è Salvatore Genovese, mi affidò il ruolo da protagonista in una commedia, mi diede piena fiducia nonostante fossi senza alcuna esperienza. Lui solo sa quanti sacrifici ho fatto per rimanere in quella compagnia. Ed infine a me stesso per averci creduto.


Link e/o collegamenti:


https://premiovincenzocrocitti.com/

https://www.instagram.com/premiovincenzocrocittiofficial/

https://www.facebook.com/premio.vincenzocrocitti


164 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram