top of page

Riccardo Ruiu Torna Con Il Nuovo Singolo: Il Mondo È Così

“Il mondo è così (Su munnu est gai)” è un brano dedicato a un amico che non c'è più, ma che ancora vive nel ricordo di chi lo ha conosciuto e amato. La canzone parla con nostalgia dei momenti vissuti insieme, con delle sonorità soft rock evocative che suscitano malinconia per il grande senso di vuoto dovuto alla perdita di un amico caro e per una gioventù di spensieratezza che non tornerà più. Gli arrangiamenti del brano sono di Stefano “Menion” Ferrari.

In questa notte piena di malinconia penso ad un sorriso e a una voce che ancora mi fan compagnia ma cosa resta di questo lamento di queste mie parole al vento se ti aspetto però tu non torni mai su munnu est gai

La notte riporta alla mente il nostalgico ricordo di un amico caro che non c’è più, la cui assenza lascia un vuoto difficile da colmare, nell’attesa mista alla consapevolezza di un anelato quanto impossibile ritorno.

Della gioventù ricordi la magia? giorni senza ombre né pensieri pieni di sogni e di allegria noi correvamo col vento alle spalle, per poi volare su fino alle stelle tutte cose che non torneranno mai su munnu est gai

Il pensiero va a ritroso nel passato, e nel ricordare la spensieratezza della gioventù e i momenti vissuti insieme all’amico caro emerge il rimpianto per un tempo in cui tutti i sogni sembravano possibili. Si sente la mancanza di un amico che con la sua dolcezza riscaldava il cuore e le cui parole erano di conforto nei momenti difficili, ma nella bellezza del ricordo l’assenza si trasforma in una presenza costante e luminosa che fuga ogni tristezza. Il dolore che si prova per la perdita di un amico caro è una ferita profonda e difficile da cicatrizzare, ma questa afflizione viene in parte mitigata nel percepire la sua presenza in ogni momento del vivere quotidiano. La tristezza per la perdita prematura di un amico viene compensata dal radioso ricordo della sua persona e del suo operato in vita, con una riflessione sulla triste ineluttabilità della morte e sulla fragilità dell’esistenza.

Troppo in fretta sei partito, ma hai riempito il mondo di colori e nel giardino delle stelle adesso brilla un nuovo fiore la vita è solo un momento che vola via per non tornare mai perché il mondo, amico mio, lo sai, su munnu est gai

BIOGRAFIA

Il percorso musicale dell'artista Riccardo Ruiu inizia con l'esecuzione di cover italiane e straniere per poi evolvere lungo un percorso compositivo, che lo porta a comporre in proprio i suoi brani, ispirandosi alla canzone cantautorale nostrana. Notevolmente influenzato dalle tematiche a sfondo sociale e di stampo romantico, le sue composizioni riflettono spesso questa ispirazione. Nel 2009 collabora con la poetessa Jacqueline C. Miù (Uccelli blu, Joker man). Nel 2010 pubblica il suo primo album "È l'amore", che contiene brani interamente scritti e musicati da lui, in italiano, inglese e spagnolo. Oltre al brano "È l'amore” che dà il titolo all'album e viene trasmesso in radiodiffusione, è da segnalare il brano "I can't sleep", la prima versione in inglese di "No potho reposare", un classico della musica tradizionale sarda. Negli anni a seguire partecipa a diversi festival (da segnalare tra gli altri il "Tour Music Festival” presieduto da Mogol) dove viene apprezzata dalla critica la particolare sensibilità espressa nei testi.

Nel 2010 si trasferisce a Berlino dove negli anni a seguire si esibisce in diversi locali come solista. Nel 2015 partecipa al Great American Song Contest, concorso internazionale per singer-songwriter. Nel 2017 partecipa al John Lennon Songwriting Contest. Nel 2019 partecipa al concorso per autori American Songwriter. Nel 2020 partecipa al concorso "Targa Tenco" e al "Premio Andrea Parodi" con il brano in sardo "Su munnu est gai". Nel 2020 pubblica il singolo “Che ridere Presidente” Nel 2021 pubblica il singolo in lingua sarda “Bella as a torrare”, attraverso il quale lancia un progetto solidale a supporto della città di Bitti, colpita da un’alluvione. Nel 2021 riceve un'importante menzione di merito al “Premio Internazionale CET Scuola Autori di Mogol” per il testo della canzone “Senza te” contenuta nel suo album d'esordio “È l'amore”. Nel 2022 vince il contest “Metromusic” indetto da Telesia TV con il brano “Che ridere Presidente”. Sempre nel 2022 il brano “Che ridere Presidente” viene scelto come sigla ufficiale di “Uno Italia TV”, la prima TV italiana in Svizzera. A novembre del 2022 pubblica il singolo “Il mondo è così (Su munnu est gai)”

Riccardo Ruiu Torna Con Il Nuovo Singolo: Il Mondo È Così

14 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram
bottom of page