• Sara Morandi

Rubrica, "Ti intervisto": ospiti Eleonora Baliani e Gisella Farinini | NEWS

È il 2009 quando, per portare a teatro un testo teatrale in cui credono molto, Gisella Farinini ed Eleonora Baliani decidono di fondare la loro associazione culturale che prende il nome, dopo uno brain storming con gli attori dello spettacolo, di “Un’Orchidea nel deserto”.


Le orchidee del deserto sono fiori meravigliosi, delle piccole stelle floreali dai colori lunari e, l’idea delle fondatrici, è proprio quella di creare un luogo d’incontro che sia un gioiello, come quel fiore, in cui far approdare al magico mondo dell’arte tutti gli appassionati, in modo discreto, originale e accogliente.


A causa di gravi motivi famigliari prima e dell’arrivo del Covid successivamente, dalla fine del 2014 le due fondatrici devono sospendere le attività dell’associazione, chiudere i locali e trasferirsi in Liguria. Quest’anno 2021-2022 verranno riattivate a partire dal mese di ottobre e per andare incontro alla pandemia ancora in atto, classi singole online di scrittura creativa (romanzi, novelle, soggetti e sceneggiature) e di lettura interpretativa. Conduzione dei corsi a cura di Eleonora Baliani. Durante l’anno verranno attivati ulteriori corsi online.


INTERVISTA AD ELEONORA BALIANI E GISELLA FARININI DELL'ASSOCIAZIONE


Carissime, quanto è importante il teatro nella vita di ognuno di noi? ELEONORA: Ciao Sara! Prima di tutto ben ritrovata e grazie per questo tuo articolo!

Rubrica, "Ti intervisto": ospiti Eleonora Baliani e Gisella Farinini | NEWS

GISELLA: Nel mio caso Sara, piacere di conoscerti! Eleonora mi ha fatto vedere il tuo blog e mi piace un sacco.

Rubrica, "Ti intervisto": ospiti Eleonora Baliani e Gisella Farinini | NEWS

ELEONORA: E ora, per risponderti a quanto è importante il teatro nella vita di ognuno di noi … io penso davvero moltissimo. C'è una famosa frase di Shakespeare che dice: "Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori: essi hanno le loro uscite e le loro entrate; e una stessa persona, nella sua vita, rappresenta diverse parti”; come a dire che noi stessi viviamo in un costante teatro che è la Vita. Ricopriamo diverse "parti" a seconda dei vari contesti, alcune rappresentate semplicemente dal ruolo che abbiamo in una data circostanza (la mamma, la maestra, il pilota, l'avvocato, il medico, etc...), altre definite dalle maschere che vestiamo, spesso inconsciamente, per affrontare qualcosa che altrimenti non avremmo il coraggio di fronteggiare. Ecco, studiare teatro ci porta a smettere di indossare quelle maschere nella vita, per ritrovarci e avere il coraggio di non fingere più di essere altro da noi stessi; per farlo ci conduce passo passo a contattare la parte più profonda di noi, a conoscerla e a metterla al servizio dei personaggi. Non solo. Ci dà anche la possibilità, più unica che rara, di calarci in vite totalmente diverse dalle nostre e di viverle in modo pieno, sentito e, perché no, divertente. Attraverso il teatro riusciamo a trovare la verità nella finzione e, contemporaneamente, riusciamo a scorgere in modo netto la finzione nella verità e a distaccarcene. Non solo, una cosa straordinaria che insegna il teatro, è il rispetto, per noi e per gli altri. GISELLA: Io trovo il teatro un mezzo fantastico! Fare teatro significa sperimentare in un determinato momento situazioni spesso totalmente distanti dalla propria vita e immedesimarcisi. Dal punto di vista del regista fare teatro significa guidare gli attori a provare delle emozioni che apparentemente non gli appartengono ma che in realtà risuonano in modo prepotente nel loro subconscio e hanno solo bisogno di uscire fuori. Quando e come nasce la Vs. associazione e quali obiettivi si prefigge? GISELLA: La nostra Associazione è nata nel 2009 in previsione del nostro spettacolo "La Marcolfa" di Dario Fo con la mia regia. A seguire abbiamo realizzato un altro spettacolo, “Il Calderone”, uno spettacolo contenitore di testi classici e, nel 2011 ci siamo trasferiti a Cerveteri dove abbiamo aperto i nostri locali e realizzato numerosi eventi (mostre di pittura, presentazione di libri, svariati concorsi e molto altro), corsi (recitazione, dizione, lettura interpretativa, bricolage, ceramica, etc. ) e spettacoli teatrali. Nel 2014 purtroppo abbiamo dovuto chiudere per problemi famigliari e siamo tornate nella nostra terra d’origine, la Liguria. Adesso siamo pronte per riaprire i battenti e questa decisione ci ha regalato un'emozione fortissima ancor prima di iniziare, grazie alla Partnership nata con il "Premio Internazionale Vincenzo Crocitti", curato dal direttore e autore Francesco Fiumarella! Visto il particolare periodo storico, per iniziare abbiamo pensato per ora di partire solo con iniziative online. Come Associazione ci prefiggiamo di essere un luogo d'incontro e di svago per tutte le persone appassionate d'arte nonché un posto dove potersi avvicinare in modo semplice a delle discipline che per i più svariati motivi non si sono riuscite ad assaporare prima o che magari si conoscono in parte già ma che si vogliono approfondire. Sono in partenza dei nuovi corsi: saranno in presenza oppure anche quelli online? ELEONORA: per adesso saranno solo online e, in particolare, i primi che partiranno, Scrittura Creativa e Lettura interpretativa, saranno corsi privati tra il docente e il discente. Il corso di Scrittura Creativa è volto ad aiutare chiunque pensi di avere una buona idea a svilupparla in direzione di un romanzo, di un racconto o di una sceneggiatura; quello di Lettura interpretativa invece è un corso sviluppato in 5 incontri ed è rivolto a chiunque voglia assaporare il piacere di imparare a leggere bene, in modo tranquillo e rilassato, per se stesso o per rivolgersi a un pubblico. Tutti possono iscriversi ai corsi o c'è un minimo di preparazione o età richiesta? ELEONORA: Chiunque può iscriversi ai nostri corsi, anche chi non ha nessun tipo di esperienza e a prescindere dall'età. L'unica cosa che richiediamo, soprattutto per chi si accinge al corso di Scrittura Creativa, è una buona conoscenza della lingua italiana e, per chiunque si iscriva, la passione e la voglia di mettersi in gioco. Tutto il resto lo affronteremo e impareremo insieme. In ogni caso, per avere più informazioni, consiglio di andare sul nostro sito (www.unorchideaneldeserto.it) e compilare il form informativo in modo da entrare subito in contatto con la Segreteria.

Rubrica, "Ti intervisto": ospiti Eleonora Baliani e Gisella Farinini | NEWS

20 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram