top of page

"Sembra Amleto" sabato 3 dicembre al "Teatro degli Oscuri" di Torrita di Siena

Dopo il grande successo di sabato scorso riscontrato tra il pubblico con Banda Disarmata , il 3 dicembre tocca alla sapiente regia di Ivano Picciallo assieme al protagonista dello spettacolo “Sembra Amleto” Francesco Zaccaro, con doppia replica alle 19:00 e 21:15. Una sedia. Una tomba. Una montagnola di terra. Un resto dove tutto “sta scritto”: L’Amleto.

"Sembra Amleto" sabato 3 dicembre al "Teatro degli Oscuri" di Torrita di Siena

La morte è li davanti e guarda. Le tombe aspettano di essere riempite di personaggi. L’attore in scena detta i tempi di un dramma cosciuto e tenta di ripercorrerne i passaggi cruciali cercando di improvvisare delle evoluzioni su un filo immaginario, sospeso tra realtà e finzione, teatro e rappresentazione, vita e morte, autore e personaggio. E’ farsa? E’ Grottesco? E’ Clownesco? Tutto è rappresentazione. Un’imperfetta ricostruzione del dramma Shakesperiano è necessaria perché l’attore arrivi a concludere il gioco, “togliersi il naso rosso”, a morire. Il personaggio muore, non l’uomo, che ha ancora qualcosa da dire alla madre defunta. E’ a lei, sulla sua tomba, che vomiterà addosso parole segrete, logorate dal buio, insudiciate da troppi silenzi. Confessa. Tutto questo “sembra”, perché questo è recitabile. E’ la veste, o la scena, del dolore. Quello che è in me e va oltre lo spettacolo. [Philippe Petit] Un appuntamento quindi da non perdere perché, come sempre ci sarà da sorridere e divertirsi, ma anche da riflettere, perché come sempre al teatro degli Oscuri gli spettacoli hanno un doppio aspetto: “un sorriso e una lacrima“.

10 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram
bottom of page