• Sara Morandi

"Ti intervisto": ospite Claudia Ottavia che ci presenta il suo brano, "Fossi maschio"

Dopo l'ottimo riscontro ottenuto con Odio Sanremo, continua il progetto artistico all'insegna della provocazione di Claudia Ottavia con il nuovo singolo Fossi maschio, disponibile su tutte le piattaforme digitali. Un brano dai connotati insoliti, privo di musica e della durata di poco più di un minuto, un intermezzo a cappella che testimonia la volontà della cantautrice sarda di uscire fuori dagli schemi della forma canzone e sorprendere l'ascoltatore provocando in lui una reazione. Riposare le orecchie dopo la bolgia sanremese è il motivo che ha spinto Claudia a pubblicare adesso questo particolare inedito, ispirato a Tracy Chapman per il modello di riferimento strutturale.

"Ti intervisto": ospite Claudia Ottavia che ci presenta il suo brano, "Fossi maschio"

Fossi maschio è un'invito rivolto all'uomo di togliersi la maschera che lo denota virile a ogni costo, come se mostrare un lato più vulnerabile fosse un motivo di vergogna. In un'epoca storica in cui l'assopimento e l'alienazione prendono il sopravvento e finiscono per renderci privi di capacità di risposta, questo brano vuole abbattere le barriere comportamentali tra i sessi e spronare chi ascolta ad esprimere nel quotidiano il proprio reale modo di essere.


INTERVISTA A CLAUDIA OTTAVIA


Ciao Claudia, ben trovata sul blog. Perché un titolo, così provocatorio (a tratti) "Fossi maschio"?


Ciao grazie mille! Perché sono dell’idea che le provocazioni ci aiutino a riflettere, e andare un po' più a fondo su un argomento. Anche se inizialmente ci può dare fastidio, l’importante è che non ci lasci indifferenti. Spesso utilizzo la provocazione per far arrivare i miei messaggi, anche nella vita reale.


Credi che, ad oggi, ci sia ancora un divario fra uomini e donne? Vige ancora maschilismo? Se sì, perché secondo te?


Be si, il divario c’è, solo un cieco può dire il contrario, o qualcuno totalmente rimosso. Il perché forse sono tanti perché, sicuramente ancora un retaggio di tempi passati, poi forse perché la società ci richiede di essere sempre più prestanti (soprattutto sul lavoro) e spesso le donne hanno difficoltà a stare al passo perché giustamente attente a tante altre cose della vita fuori dal lavoro. E poi una buona dose di narcisismo, molto più maschile che femminile. Anche nel mondo della musica mi pare che siano molti di più gli uomini, sia produttori che artisti. Il perché non lo so, lo vorrei scoprire, forse perché siamo più complicate in qualche modo.


Ascoltate/Guardate il video di "Fossi maschio" di Claudia Ottavia

News professionali e/o sogni nel cassetto?


Sto preparando la prossima uscita, per completare la release del progetto, composto da 7 brani. A Odio Sanremo e Fossi Maschio seguirà quindi un EP di 5 brani che si intitola Innocenza, come una delle sue canzoni. L’innocenza è il motore di tutti questi brani.

Sogno di creare uno spettacolo teatrale con all’interno anche le mie canzoni, di fare live e avere modo di portare fuori, anche dal web, la mia musica. Insomma sogno un piccolo tour.


Si ringrazia per la consueta e preziosa collaborazione l'addetto stampa Eduardo Giometti


Link e/o collegamenti:


https://www.instagram.com/claudia_ottavia_/

https://open.spotify.com/artist/6WSx79Yeu2MkAP7krDJuLZ

"Ti intervisto": ospite Claudia Ottavia che ci presenta il suo brano, "Fossi maschio"


17 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram