• Jessica Gori

Weekend al cinema con "Pretty woman": recensione a cura di Jessica Gori

Titolo: Pretty Woman


Regia: Garry Marshall


Cast: Julia Roberts, Richard Gere, Laura San Giacomo, Hector Elizondo, Jason Alexander.


Trama: Vivian è una prostituta a Hollywood e una sera incontra il miliardario Edward Lewis, in città per motivi di lavoro, a bordo di un auto che non sa guidare.

Lui non è affatto intenzionato ad abbordarla, ma lei abborda lui e si offre di riaccompagnarlo al suo hotel.

A quel punto Edward le fa una proposta che è difficile da rifiutare.

Recensione: Lui era già un sex symbol, dopo la sua partecipazione in "American Gigolò" e "Ufficiale e gentiluomo".

Lei invece aveva già vinto un Golden Globe come migliore attrice non protagonista in" Fiori d' acciaio" e per questo film lo ha vinto anche come attrice protagonista.

Ma qui Richard Gere e Julia Roberts hanno dato vita ad una coppia tanto improbabile quanto romantica, nella favola più bella degli anni Novanta.

Scene che ormai sono rimaste nell'immaginario collettivo, iconiche, di questa ragazza che in qualche modo è stata costretta ad intraprendere la strada della prostituzione, pur avendo ben altri sogni, ma che avrà il suo riscatto e trova il suo principe azzurro, anche se a bordo di una macchina sportiva, invece che in sella ad un cavallo bianco.

Infatti quando Vivian accetta di trascorrere una settimana intera con Edward in cambio di un compenso da capogiro, non immagina che il " lavoro" si trasformerá ben presto in un elettrizzante diversivo.

Seguono così cocktail parties, cene, serate all'opera...e Vivian, con la sua cascata di capelli rossi e sorriso smagliante fa breccia nel cuore dell'uomo, restio ai legami duraturi e tutto preso dagli affari.

" Pretty Woman" è un film sempre piacevolissimo da rivedere, anche a distanza di così tanti anni, per trascorrere del tempo tra leggerezza e sogno.


Voto: 9

Weekend al cinema con "Pretty woman": recensione a cura di Jessica Gori

4 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram