• Jessica Gori

Weekend al cinema con "Spencer" | Recensione a cura di Jessica Gori

Titolo: Spencer


Regia: Pablo Larrain


Cast: Kristen Stewart, Sally Hawkins, Jack Farthing, Timothy Spall


Trama: Durante le vacanze di Natale del 1991, la principessa del Galles Diana si reca nella tenuta reale di Sandringham, dove è riunita tutta la famiglia.

I suoi rapporti con Carlo sono però molto tesi, a causa del suo risaputo tradimento con Camilla Parker- Bowles.


Recensione: L' incipit recita: "Una favola tratta da una tragedia vera".

La favola era il matrimonio con l'erede al trono d'Inghilterra; la tragedia è quella che tutti sappiamo, ma che si è consumata ben prima della prematura scomparsa di Lady Diana, tra le mura della casa reale e a fianco di un uomo che non le ha saputo dare amore.

Dopo il ritratto di Jaqueline Kennedy, il regista Pablo Larrain ce ne offre un altro, molto intenso e drammatico, e affida il ruolo da protagonista a Kristen Stewart, che ha ottenuto una nomination agli Oscar e si è calata perfettamente nel personaggio, tanto che in alcuni sembra quasi di rivedere la vera Diana.

Una donna, prima di tutto, che rivendica il suo diritto di essere moglie e madre, piuttosto che un' istituzione; che cerca quindi di riappropriarsi della sua vita privata, del suo passato, delle sue radici.

Emergono nella descrizione tutte le sue fragilità: i problemi alimentari, gli istinti autolesionisti e i ripetuti attacchi di panico, dovuti al suo sentirsi prigioniera in una gabbia dorata, dalla quale desidera sempre più fuggire.

Il film si snoda nell'arco di soli tre giorni, dalla Vigilia di Natale a Santo Stefano: sono però giorni cruciali, nei quali Diana prenderà importanti decisioni.

Parlando con la fedele costumista Maggie, si chiede come sarà ricordata in futuro come regina: non lo è mai diventata, ma tutti noi la ricordiamo purtroppo come la principessa triste.


Voto: 7

Weekend al cinema con "Spencer" | Recensione a cura di Jessica Gori

4 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram