top of page

Weekend al cinema con "The Fabelmans" | Recensione a cura di Jessica Gori

Titolo: The Fabelmans


Regia: Steven Spielberg


Cast: Michelle Williams, Paul Dano, Gabriel Labelle, Seth Rogen, Julia Butters, Keeley Karsten, Sophia Kopera, David Lynch


Trama: Il piccolo Sam Fabelman, americano di origine ebraica, ha un padre ingegnere, Burt, una madre pianista, Mitzi, e tre sorelle.

Della sua vita fa anche parte il miglior amico e collega del padre, Bennie, che segue tutta la famiglia in ogni suo trasferimento a causa delle promozioni di Burt.

Il primo di questi sarà in Arizona, dove Sam, già appassionato di cinema, inizia a dilettarsi nella realizzazione di film.

Con il tempo il ragazzo prenderà sempre più in considerazione l'idea di far diventare la regia la sua futura professione.


Recensione: Negli occhi del piccolo Sam ci sono grande curiosità e grande passione; lo stesso è negli occhi del Sam adolescente, per il quale mai viene meno il desiderio forte di realizzare film.

Ne sa qualcosa Steven Spielberg, uno dei migliori registi contemporanei: perché il giovane protagonista nient'altro è che il suo alter ego.

Così possiamo entrare nel suo mondo, nella vita prima di diventare ciò che è, che poi è quella che gli ha permesso di arrivare a regalarci straordinari capolavori, proprio come questo, dove non si può non sognare un po' con Sam, stare un po' male per lui, sorridere di lui, piangere con lui. Attraverso trasferimenti continui da metabolizzare, atteggiamenti antisemiti d fronteggiare, delusioni da digerire, Spielberg fa un autoritratto intimista e un quadro della sua famiglia davvero straordinari.

Una famiglia che aveva mille imperfezioni, ma era legata sempre e comunque da un profondo amore, soprattutto quello della madre, interpretata da Michelle Williams divinamente: lei che era affine a Sam, lei che lo ha anche deluso moltissimo, ma che grazie a questa pellicola resterà per sempre immortale.


Voto: 9

Weekend al cinema con "The Fabelmans" | Recensione a cura di Jessica Gori

6 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook
  • Instagram
bottom of page